Prima Pagina>Regioni>Campania>S.Giuseppe Vesuviano, zeppole e turismo
Campania

S.Giuseppe Vesuviano, zeppole e turismo

(ANSA) – NAPOLI, 18 MAR – Cultura, valorizzazione delle tradizioni e turismo religioso saranno al centro delle celebrazioni del 19 marzo, patrono del comune di San Giuseppe Vesuviano. Una manifestazione sentita dai cittadini e, tra l’altro, anche legata a una serie di iniziative culturali ed enogastronomiche che sono già partite dal primo marzo e che hanno visto affluenza di ospiti in visita al Santuario di San Giuseppe, classificato dalle guide più accreditate uno dei più belli e imponenti. Si è conclusa, inoltre, da qualche giorno, con un afflusso record di oltre 15.000 persone la XVII edizione del Festival della Zeppola di San Giuseppe, iniziativa organizzata dal Comune grazie all’intervento finanziato con i fondi a valere sul Poc Campania 2014-2020. Un workshop con 15 fra le migliori pasticcerie del comune i cui stand sono stati visitati da addetti ai lavori, appassionati e dai visitatori.
    Quest’anno l’Amministrazione comunale ha voluto identificare la manifestazione come festival: la rassegna enogastronomica si è arricchita anche di appuntamenti di animazione, cultura e spettacolo che hanno visto esibirsi alcuni artisti emergenti della zona e personaggi di spicco che hanno contribuito a far affluire migliaia di persone, che non hanno perso l’occasione di visitare anche il Santuario di San Giuseppe, un attrattore artistico-culturale e religioso di grande richiamo. “La celebrazione di San Giuseppe, il 19 marzo, non è solo uno degli appuntamenti della tradizione religiosa fra le più importanti della regione, ma ormai è diventata con la nostra amministrazione anche una rassegna di eccellenze, cultura, tradizioni, spettacolo e opportunità che si svolgono durante il mese di marzo” dice il sindaco di San Giuseppe Vesuviano, Vincenzo Catapano. “San Giuseppe Vesuviano è già conosciuta per essere insieme con Prato il polo tessile più importante d’Italia – ricorda il sindaco – ma il nostro obiettivo attraverso queste iniziative che coinvolgono migliaia di persone è quello di valorizzare e promuovere anche altre potenzialità come quelle artistico-culturali e i numerosi prodotti della filiera agroalimentare, che possono senz’altro comprendere il nostro comune nei grandi tour regionali. Con l’occasione il comune ha presentato anche un nuovo sito sulle attrazioni artistico-culturali ed enogastronomiche, una clip audiovideo, un dèpliant, una campagna stampa e social”.(ANSA).
   

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *