(ANSA) – RIMINI, 17 DIC – Presentato a Rimini un video-spot contro gli insulti sul web all’interno di un accordo regionale sul contrasto alle discriminazioni di ogni sorta. Sessanta secondi in cui vittime di odio online e operatori di associazioni del territorio leggono frasi violente indirizzate a donne, stranieri e omosessuali. Tra il 2018 e il 2019 in provincia di Rimini sono state una trentina le segnalazioni al Nodo antidiscriminazione gestito dal Comune di Rimini che, con questo video, invita le vittime a denunciare attraverso un indirizzo email, nodoantidiscriminazione@comune.rimini.it. L’assessora comunale alle Pari Opportunità, Gloria Lisi, ha presentato l’iniziativa raccontando la propria esperienza personale. Anche lei è stata vittima di offese sui social e in una dozzina di casi ha deciso di passare alle vie legali. “Per me è stata una scelta sofferta”, ha detto Lisi. “Ti fai sempre un sacco di scrupoli quando sai che comunque dietro quelle parole e quella tastiera c’è un padre, una madre, una nonna”.
   

Rispondi