Una donna sui 50 anni e un ragazzo e una ragazza tra i 20 e i 25 anni, che indossavano maschere e costumi di protagonisti dei cartoni animati per bambini, sono stati denunciati dalla polizia per violazione delle disposizioni in materia di ordine pubblico. I loro volti, infatti, essendo coperti integralmente, non erano riconoscibili. I tre, romeni, si vedono spesso a fare foto con i bambini o dare palloncini in cambio di soldi ai passanti: sono stati intercettati nel pomeriggio in Piazza Maggiore. Data l’alta affluenza di persone per i giorni di festa e per garantire la sicurezza, sono stati intensificati i controlli da parte degli agenti che hanno accompagnato in Questura i tre, con precedenti e senza fissa dimora, e hanno sequestrato loro le maschere. Questo secondo l’articolo 2 della legge numero 533 del 1977 che vieta, in pubblico senza giustificato motivo, l’uso di qualsiasi indumento che renda difficoltoso il riconoscimento.
   

Rispondi