(ANSA) Aviano (Pordenone), 7 Mar – Il 31st Fighter Wing della base Usaf di Aviano ha 134 persone in autoquarantena o in isolamento precauzionalmente come misura contro il Coronavirus.
    Lo scrive Stars and Strips, il quotidiano statunitense del Department of Defense precisando tuttavia che non sono confermati casi di Coronavirus tra la popolazione della base.
    Questa, però, non è attrezzata per il test del virus, dunque il personale dovrebbe andare all’ospedale di Udine oppure in Germania, al Landstuhl Regional Medical Center, scrive il quotidiano citando il Col. Mark Dudley, comandante del 31/o Aerospace Medical Squadron.
    Le persone in auto-quarantena hanno molto probabilmente l’influenza, “tuttavia, non possiamo dissociarci o dire la differenza” proprio perché non sono state sottoposte al tampone, ha aggiunto Dudley. Nella provincia di Pordenone non si sono finora registrati casi di Coronavirus. (ANSA).

Coronavirus: Comando Aviano, niente casi positivi nella base
Provvedimenti di autoisolamento disposti per evitare contatti
PORDENONE
(ANSA) – PORDENONE, 7 MAR – Il Comando Aeroporto Aviano che fa capo al Ministero della Difesa dell’ Aeronautica Militare in una nota congiunta con il 31st Fighter Wing, di stanza nella base di Aviano, hanno precisato che “nel rispetto dei protocolli indicati dalle Autorità sanitarie italiane, attualmente non vi sono casi di positività al COVID-19 e nessun caso sospetto”. E’ stato inoltre precisato che “le misure precauzionali di autoisolamento del citato personale militare sono state disposte dal Comando Statunitense per assicurare la massima attenzione ad ogni tipo di ulteriore contatto a tutela anche della comunità locale”. (ANSA).
YT8-DO/ S0A QBXB
   

Rispondi