(ANSA) – VENEZIA, 31 GEN – Il sequestro preventivo di un tratto di arenile di oltre 25.800 metri sul litorale di Bibione è stato eseguito oggi dalla Guardia di finanza di Venezia. Il reato ipotizzato è di occupazione abusiva di area demaniale marittima utilizzata per finalità turistico-ricreative.

Sono stati denunciati due funzionari comunali di San Michele al Tagliamento per abuso d’ufficio e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e il concessionario per occupazione abusiva.
   

Rispondi