(ANSA) – TERNI, 03 LUG – Considerato il ‘paziente uno’ di coronavirus dell’Umbria, guarito nell’aprile scorso, oggi è diventato ufficialmente vigile del fuoco: è la storia di un trentaduenne di Montecastrilli. C’era infatti anche lui tra i 17 allievi dell’87/o corso che hanno giurato al comando provinciale di Terni del Corpo.
    “E’ stata una grande emozione, un grande risultato, a prescindere da ciò che ho vissuto, che corona un percorso lungo anni” ha detto all’ANSA il giovane, che si appresta a prendere servizio ad Udine.
    A Terni la cerimonia – presieduta dal comandante provinciale Giancarlo Cuglietta – si è tenuta alla presenza del viceprefetto Andrea Gambassi, rappresentante unico delle istituzioni locali a causa delle misure anti-Covid, e di Michele Zappia, comandante dei vigili del fuoco di Perugia, in veste anche di delegato del direttore regionale.
   

Rispondi