(ANSA) – TRIESTE, 3 SET – Sono circa 1.200 gli studenti iscritti al test di accesso programmato alle facoltà di Medicina di Udine e Trieste: una prova che si è tenuta questa mattina, in contemporanea in tutta Italia, e che assegnerà i 317 posti disponibili nei due atenei (147 a Udine; 170 a Trieste).
    E nel giorno in cui si decide il futuro degli aspiranti camici bianchi, il presidente del Fvg, Massimiliano Fedriga, sottolinea la “carenza di professionalità” specializzate in regione: “Abbiamo problemi a trovare professionisti specializzati – osserva – ed è per questo che abbiamo già aumentato e aumenteremo ancora il numero delle specializzazioni”. Un punto che viene ribadito anche dal rettore dell’Università di Trieste, Roberto Di Lenarda, secondo cui rimane il problema “dell’imbuto formativo post laurea”. A mancare, sostiene non sono “tanto i medici, quanto gli specialisti. Sono sicuro che nel futuro verranno aumentati i posti disponibili. A Trieste negli ultimi anni abbiamo fatto molto in questo senso”.
   

Rispondi