(ANSA) – GENOVA, 23 LUG – Bisognerà attendere un paio di settimane di tempo tecnico perché la delibera sia operativa, ma di fatto anche a Genova è obbligatorio per i proprietari di cani, pulire le tracce di deiezioni e urina con acqua, portando quindi con sé una bottiglia. La novità è stata stata introdotta con una delibera di modifica al regolamento comunale, documento presentato dal consigliere di minoranza Enrico Pignone (Lista Crivello).

La delibera è stata votata da tutti i consiglieri presenti con l’eccezione di Alberto Campanella (FdI), legato ad alcune associazioni a difesa dei cani (a suo dire il nuovo obbligo complica la vita ai proprietari, specialmente agli anziani).

L’applicazione del nuovo regolamento, che scatterà a fine estate, avrà un periodo indefinito di sperimentazione e ha l’obbiettivo di evitare la diffusione di cattivi odori e arginare il degrado, non solo nelle zone turistiche ma in tutta la città. Per chi dovesse contravvenire al regolamento sono previste multe da 50 a 300 euro.
   

Rispondi