(ANSA) – GENOVA, 2 DIC – In arrivo in Italia uno dei supercomputer più potenti del mondo. L’installazione è prevista a Genova, nel primo dei laboratori della rete dei Leonardo Labs, promossa dal colosso dell’industria tecnologica italiana e presentata oggi a Genova. Sarà situato nella torre ex Selex a Genova, in zona Fiumara. Completato in una decina di mesi, sarà operativo entro fine 2020, ha spiegato Roberto Cingolani, chief technology and innovation officer del gruppo. Dovrà “avere 10-20 peta byte per iniziare”, nell’ordine di grandezza cioè dei miliardi di miliardi di byte. “Sono numeri per addetti ai lavori – ha chiarito -, il punto è che è una macchina molto molto ‘grossa'”. “Deve essere una macchina che fa tanti ‘peta flop’.
    Ormai il trend a livello mondiale è fare macchine exaflop”, con trilioni di operazioni al secondo. “Avrà una grandissima potenza di calcolo e un grandissimo storage”. L’Italia, ha aggiunto Cingolani, “deve entrare nel club del supercalcolo mondiale, avendo almeno l’1% della potenza di calcolo mondiale”.
   

Rispondi