(ANSA) – GENOVA, 19 GIU – “Occorre una mobilitazione della cittadinanza, siamo pronti a occupare il cantiere abbandonato del nuovo ospedale del Felettino”. Presidio stamani sotto la sede dell’Asl5 a Spezia organizzato dal Manifesto per la sanità locale a cui hanno partecipato anche sindacati e rappresentanti dell’opposizione. “Regione Liguria dopo la pandemia ha gettato la maschera, puntando a affidare la gestione del nuovo Felettino ai privati come si evince da una delibera di fine febbraio. In più – ha detto il referente del comitato Rino Tortorelli -. Con l’applicazione riduttiva del decreto Balduzzi perderemo reparti importanti come Malattie Infettive e Pneumologia, che sono stati fondamentali nell’emergenza covid”. Tra le richieste assunzione di personale e più posti letto. Tanti striscioni e bandiere esposti nel corso della manifestazione, oltre alle foto del governatore Toti e dell’assessore alla sanità Viale al cantiere del Felettino nel 2016 “ci avevano detto che l’ospedale sarebbe stato pronto nel 2020” ha detto Tortorelli (ANSA).
   

Rispondi