(ANSA) – MILANO, 30 AGO – Era vittima da parte del marito di continue percosse, insulti, minacce di morte; queste anche con l’utilizzo di armi, tra cui una pistola. La moglie lo ha raccontato agli agenti della Polizia di Stato di Como che hanno arrestato, in base a una misura cautelare in carcere, un 58enne, comasco con precedenti per reati contro il patrimonio.

E’ accusato di maltrattamenti nei confronti della moglie che, in giugno, ha deciso di raccontare gli ultimi tre anni della sua vita. La donna è stata subito collocata in una struttura protetta, mentre è stata eseguita una perquisizione nei confronti del marito. Gli uomini della Mobile hanno trovato una Beretta ad aria compressa con cui minacciava la moglie.

L’indagato non ha smesso mai di cercare la donna, minacciando anche le due cognate e gli assistenti sociali per sapere dove si trovasse. Nel frattempo gli investigatori hanno raccolto ulteriori testimonianze che hanno ha consentito al gip di emettere la misura cautelare. L’uomo è nel carcere del Bassone.
   

Rispondi