(ANSA) – ANCONA, 18 NOV – Svolta green per la compagnia di navigazione Adria Ferries (gruppo Frittelli Maritime), leader nei collegamenti tra Italia e Albania, che, prima nel porto di Ancona, ha anticipato la direttiva sulla riduzione di zolfo nelle emissioni, in vigore dal primo gennaio 2020, rinnovando i sistemi di scarico della propria flotta per contribuire alla tutela dell’ambiente e alla sostenibilità. La Normativa Imo prevede che le navi di qualsiasi bandiera dovranno utilizzare combustibili con tenore di zolfo in massa non superiore allo 0,5% (3,5% il limite sinora tollerato) con l’obiettivo di ridurre l’inquinamento atmosferico. Adria Ferries, ha spiefgato il ceo Alberto Rossi, ha dotato due navi, Af Marina e la new entry Af Claudia, di apparecchiature di lavaggio dei gas di scarico, chiamate scrubbers, in grado di ridurre drasticamente tramite l’acqua di mare la quantità di zolfo presente nei fumi prodotti. La terza nave, Af Francesca, utilizza invece carburante a basso contenuto di zolfo (0,5%).
   

Rispondi