Bortuzzo ospite 24ore nuoto Tolentino

 

Con 609 atleti in vasca di età compresa tra i 4 e gli 81 anni, e 1.461.700 metri percorsi si è chiusa la 24 ore di nuoto Arena di Tolentino, manifestazione all’insegna della solidarietà con partner come Avis, Admo e Aido.

Un’edizione impreziosita anche dagli ospiti speciali che hanno firmato autografi e si sono prestati a foto con gli spettatori: Alessandro Miressi, campione europeo 100 stile libero, Nicolò Martinenghi, campione mondiale Giovanile 50 e 100 rana, e Manuel Bortuzzo, 20enne nuotatore rimasto paralizzato alle gambe dopo essere stato ferito, la notte tra il 2 e il 3 febbraio, da un colpo di pistola fuori da un pub nel quartiere romano dell’Axa.

Bortuzzo è stato definito nell’occasione “campione di vita” per la grande forza con la quale ha saputo risollevarsi dall’attentato subito per uno scambio di persona. Una grinta, quella del giovane nuotatore, che “racchiude lo spirito della manifestazione: tenacia, determinazione ma anche serenità e gioia”.
   

Exit mobile version