Prima Pagina>Regioni>Marche>Lancetta ‘La Vittoriosa’ compie 80 anni
Marche

Lancetta ‘La Vittoriosa’ compie 80 anni

(ANSA) – PORTO SAN GIORGIO (FERMO), 14 AGO – Compie 80 anni “La Vittoriosa”, storica imbarcazione da pesca, l’unica lancetta in navigazione nei mari italiani, ultima superstite di questo tipo dell’antica flotta peschereccia della costa meridionale delle Marche, riscoperta e mantenuta ‘in vita’ prima da un gruppo di appassionati, uno dei quali è rimasto poi unico proprietario.
    Lunga 9,20 m e larga 3, con un peso di circa 70 quintali, “La Vittoriosa”, come tutte le lancette è caratterizzata da una bella vela a trapezio dai colori vivaci: arancione con un grande sole rosso: per due giorni il 17 e 18 agosto, verrà ormeggiata davanti allo stabilimento dell’Associazione Nautica Picena a Porto San Giorgio, dove potrà essere visitata da bambini, famiglie, turisti, bagnanti e cultori della vela.
    Sempre il 18 agosto parteciperà alla processione in acqua in occasione della Festa del Mare. Nella sede dell’Asd Nautica Picena, sarà allestita anche una mostra fotografica che permette di ripercorrere la storia de “La Vittoriosa” e sarà in vendita una maglietta che celebra l’ottantesimo compleanno dell’imbarcazione. Non ci sarà però il proprietario Giorgio Fidani, che ne curò per anni il ripristino, morto lo scorso marzo.
    Commissionata ai cantieri Canaletti di Civitanova Marche nel 1939 e costruita a Porto Recanati, “La Vittoriosa” ha ricevuto il battesimo del mare nel 1942: poi una ventina d’anni di attività nella pesca in Adriatico e infine uno stop per circa tre anni, finché nel 1968 il natante, spiaggiato a Porto Recanati, viene notato e poi acquistato da Fidani, un tecnico dell’Italtel residente a Milano, ma originario di Porto San Giorgio, con gli amici Massimo Ricci e Domenico Paci.
    Con l’aiuto di un vecchio pescatore, Giandomenico Vario, detto Matò, imparano l’arte di portare per mare la vecchia lancetta. Negli anni ’80 però “La Vittoriosa” è in pessime condizioni e a quel punto viene sottoposta ad un imponente intervento di restauro, a cura dei Cantieri Canaletti costato 54 milioni di vecchie lire: i fondi vengono raccolti su iniziativa del circolo nautico Pesca e Sport di Lido di Fermo con contributi della Regione Marche, della Provincia di Ascoli Piceno, della Cassa di Risparmio di Fermo.
    Nel 1989 prende di nuovo il mare. Nel 2012 un nuovo intervento a cura dei maestri d’ascia del cantiere Cappella Silvio di Cappella Giancarlo di Marina Palmense.
    Nel frattempo, usciti di scena gli altri proprietari, era rimasto il solo Fidani. “Per mio padre – spiega il figlio Marco, che ha ereditato la lancetta insieme alla sorella – si trattava di una passione nata nel 1968 con l’acquisto della barca e che ha coltivato per tutta la vita, dato che l’imbarcazione in legno richiede una manutenzione ordinaria costante. Sapeva anche lavorare il legno e ha realizzato personalmente molti accessori e piccole parti”.
    “La Asd Nautica Picena – commenta il presidente Stefano Orena – ha accolto con grande piacere la possibilità di ospitare La Vittoriosa nello spazio di mare antistante la propria concessione, così da offrire a tutti la possibilità di ammirare da vicino un pezzo di storia della marineria, storia che è però ancora attuale. Gli scopi dell’Associazione, la promozione della vela e della cultura marinara, ben si sposano con l’opera della famiglia Fidani e la loro volontà di mantenere viva un’imbarcazione che merita di navigare e non essere solo ammirata”.
   

Rispondi