(ANSA) – ANCONA, 14 DIC – I poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Ancona hanno arrestato un 27enne italiano per atti persecutori aggravati, reiterati e percosse nei confronti della fidanzata. Dopo numerose violenze psicologiche, minacce e epiteti, anche a mezzo Whatsapp, la ragazza ha trovato il coraggio di rivolgersi alla polizia per esporre quanto le stava accadendo. L’attività investigativa condotta dalla Polizia di Stato e coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona ha permesso di ricostruire un quadro indiziario preciso e dettagliato che ha avuto come epilogo l’emissione di un provvedimento cautelare consistente negli arresti domiciliari.
   

Rispondi