Archiviato il calciomercato, il Lecce di Fabio Liverani è pronto a ripartire, con l’obiettivo di cambiare passo per centrare il traguardo della salvezza. Il tecnico giallorosso rimarca come “tutti i nuovi arrivati abbiano alzato la competitività e la qualità tecnica. Saranno utili per dare delle alternative, ad aiutare la squadra, ma di certo non a risolvere i problemi da soli”.
    Al Via del Mare arriva il Torino di Walter Mazzarri, umiliato in casa dall’Atalanta e che rievoca piacevoli ricordi, con la vittoria ottenuta un girone addietro: “E’ una parentesi lontana – dichiara Liverani – ed io sono uno che non si guarda indietro.
    Da allora il Toro è cresciuto e quello di domani sarà un match totalmente differente. In Coppa Italia ho visto una squadra viva e cattiva: per noi è una partita importante che serve per poter ripartire. Con grande umiltà e rispetto vogliamo fare risultato, lavoriamo ogni giorno per questo”.
    I soliti problemi di formazione, legati ad infortuni, che hanno decimato la rosa. Fuori dalla lista dei convocati Gabriel, Meccariello, Babacar, Farias e Tachtsidis, tutti acciaccati. Out per squalifica Dell’Orco, da valutare ma convocato Petriccione.
    “Ho ancora qualche dubbio da sciogliere sul modulo – rimarca Liverani -. Nelle ultime due settimane abbiamo provato a cambiare qualcosa, e con soli 15 effettivi a disposizione potremmo farlo ancora”. (ANSA).
   

Rispondi