(ANSA) – LECCE, 06 GEN – “Nel primo tempo abbiamo concesso pochissime occasioni e potevamo anche sbloccare la partita, poi nella ripresa l’Udinese ha alzato il ritmo, ha spinto di più e noi abbiamo sbagliato qualche pallone in uscita. Arriviamo in area di rigore, ma poi ci mancano incisività e cattiveria”. Così il tecnico del Lecce, Fabio Liverani, nel dopartita della sfida persa in casa contro l’Udinese.

Dopo questo Kol, la corsa dei salentini verso la salvezza si è complicata, e allo stadio di Via del Mare ci sono state anche delle contestazioni. Ma Liverani preferisce mandare un messaggio alla dirigenza. “Abbiamo messo in preventivo anche le difficoltà, e nessuno pensava di potersi salvare a gennaio – spiega -.

Dal punto di vista dell’impegno ho rivisto la squadra che volevo, però l’Udinese però ci è stata superiore: fra le due squadre, a livello fisico, c’è un abisso e lo abbiamo pagato. In più sono stati commessi alcuni errori elementari. Ci manca l’esperienza, ma la rosa a disposizione è questa, e con questi ragazzi dobbiamo andare avanti”. Come dire che servono rinforzi.
    
   

Rispondi