Prima Pagina>Regioni>Sardegna>Aias: istituita commissione d’inchiesta
Sardegna

Aias: istituita commissione d’inchiesta

Dopo il tavolo tecnico istituito dall’assessore alla Sanità Mario Nieddu, da oggi un altro faro è puntato sulla vertenza Aias. Il Consiglio regionale ha infatti approvato un ordine del giorno unitario – prima firma Eugenio Lai di LeU – che delega il presidente dell’Assemblea Michele Pais a nominare i componenti di una commissione d’inchiesta sull’operato dell’associazione che assiste i malati spastici. Il provvedimento è passato con 38 sì trasversali, 2 no e 11 astensioni.

Si dovrà indagare, in particolare, “sul perdurare dello stato di insolvenza economica dell’Aias nei confronti dei propri dipendenti (nove stipendi arretrati, ndr), sulla qualità dei servizi e la tutela dei diritti dei lavoratori”. Entro tre mesi dalla sua istituzione, la commissione dovrà riferire all’Aula i risultati dell’indagine. Contrario alla nascita di questo organismo, l’assessore Nieddu. “Che bisogno c’è di chiedere una commissione d’inchiesta? Questo organo entra in azione in un momento in cui c’è ancora un tavolo aperto sulla vertenza, con il mio assessorato parte terza nei confronti dell’associazione e dei lavoratori – spiega il titolare della Sanità – Siamo ancora in una fase interlocutoria, gli ultimi bilanci ci sono stati consegnati da Aias solo una settimana fa. E ricordo che ci sono anche delle indagini in corso”.

All’attacco il consigliere sardista Fabio Usai. “sono inaccettabili i tentativi del centrosinistra di scaricare la propria inconcludenza degli ultimi cinque anni di governo: in modo strumentale – argomenta Usai – l’attuale opposizione spinge per la commissione d’inchiesta quasi a volersi lavare la coscienza di ciò che non ha saputo fare quando fino a poco tempo fa deteneva il potere” Da parte sua, l’Associazione fa sapere di considerare “anomala” la decisione di istituire una commissione d’inchiesta. Tuttavia, precisano i vertici, “collaboreremo, sperando che i lavori non ostacolino quelli del tavolo tecnico deputato alla verifica dei crediti dell’Aias, come stabilito dal tribunale civile di Sassari”.
   

Rispondi