Prima Pagina>Regioni>Sardegna>Maran, mettiamo in campo i progressi
Sardegna

Maran, mettiamo in campo i progressi

Cagliari sabato a Reggio Emilia contro il Sassuolo per cercare di fare punti anche in trasferta e rimediare il mezzo passo falso di domenica scorsa contro l’Empoli. Maran è fiducioso. “Abbiamo lavorato con grande attenzione sulle cose che domenica non sono andate bene – ha detto il tecnico rossoblù nella tradizionale conferenza stampa della vigilia -. Sono dettagli importanti inerenti certi aspetti della partita. Penso che il risultato del nostro lavoro sia stato buono, domani dobbiamo mettere in campo questi progressi e capitalizzarli al massimo”.
    Tra i 22 convocati mancano gli infortunati Andreolli, Cerri, Klavan e Sau. C’è Deiola nella lista, appena tornato dal Parma.
    E al centro della difesa torna Ceppitelli. All’andata il Sassuolo aveva agguantato il pari proprio nel recupero. “È uno dei rimpianti di questo campionato – ha ricordato Maran – una partita giocata bene che avevamo quasi portato a casa; purtroppo la vittoria sfumò per un episodio nel finale. Peccato non avere ottenuto il massimo in quell’occasione. Domani affrontiamo un avversario di un grande potenziale tecnico ma che ha anche gamba. Negli anni il Sassuolo è riuscito a crescere, tenendo giocatori di qualità e investendo sul livello della rosa. La partenza di Boateng? Anche a noi mancano elementi importanti”.
    Qualche recriminazione anche sull’andamento generale della squadra e sui punti in classifica. “È vero che le vittorie non sono state numerose, però è altrettanto vero che sono state poche anche le sconfitte. Per come interpretiamo le partite, avremmo potuto avere qualche successo pieno in più: anche domenica scorsa contro l’Empoli con un pizzico di attenzione in più avremmo potuto portare a casa i 3 punti. Siamo andati a giocarcela alla pari in tutti i campi, non ci siamo mai abbassati nei confronti di nessuno. I numeri non rispecchiano la mentalità della squadra”.

Rispondi