(ANSA) – CAGLIARI, 05 GEN – L’anno del centenario e del mezzo secolo dallo scudetto comincia con la Juventus. Non proprio una partenza in discesa per un Cagliari che ha lasciato il 2019 con due sconfitte di seguito dopo il filotto che lo aveva proiettato sino al terzo posto. Una gara difficile. Per giunta complicata dagli uomini contati in difesa per l’infortunio di Ceppitelli e la squalifica di Pisacane. Per fermare Ronaldo, Dybala e Higuain, Maran punterà su un 2000, l’under 21 polacco Walukiewicz. Un giovane di belle speranze che però in serie A finora non ha mai giocato. Sarà al centro della retroguardia al fianco di Klavan, uno che tra Liverpool e una ventina di campionati alle spalle un po’ di esperienza ce l’ha. “Abbiamo studiato qualcosa ma non vogliamo snaturarci”, ha spiegato il tecnico in congferenza. Per resistere c’è anche Olsen, appena tornato dalla maxi squalifica per i fatti di Lecce. E sulla destra c’è di nuovo Nandez, con Simeone e Joao Pedro alla ricerca dei gol. Maran sta provando la strada del “niente è impossibile” per scuotere i suoi. “Contro una squadra come la Juventus – ha detto – serve una partita fuori dal normale. Ma noi, con coraggio e autostima, siamo carichi e pronti a giocarci le nostre carte”. (ANSA).
   

Rispondi