(ANSA) – CAGLIARI, 10 MAR – “Bisogna fare uno sforzo ed entrare nello spirito della norma: evitare quanto possibile gli spostamenti nell’intero territorio, senza tentare di violare le prescrizioni. Bisogna uscire il meno possibile e cercare di cambiare le nostre abitudini”. Così il prefetto di Cagliari, Bruno Corda, commentando all’ANSA le nuove misure varate dal governo per contrastare la diffusione del coronavirus.

“Per gli spostamenti tra i vari Comuni bisogna compilare, o verrà compilata direttamente dalle forze dell’ordine, l’autocertificazione in cui si motiva lo spostamento. Attenzione a non fornire dichiarazioni mendaci – avverte il prefetto – Nel caso in cui risulti falsa si rischiano due reati: la violazione dell’articolo 650 del codice penale, cioè non aver ottemperato a un ordine dell’autorità, e quella legata proprio alla dichiarazione mendace”.

Ci si può spostare per motivi di lavoro, di salute o per necessità, ad esempio per fare la spesa, ma sempre con l’autocertificazione in tasca.

“La filosofia della norma non è di tipo sanzionatorio ma di collaborazione – sottolinea Corda – bisogna cercare di cambiare le proprie abitudini e interpretare la norma in maniera restrittiva in modo che questo sacrificio abbia natura temporanea. Si devono evitare gli assembramenti, e questo la settimana scorsa non è stato fatto, ridurre le uscite anche per fare la spesa comprando qualche cosa in più, ma senza eccessi: non ci sono problemi di approvvigionamento, non c’è alcuna ragione per farlo”, chiarisce il prefetto.
   

Rispondi