Prima Pagina>Regioni>Sardegna>Protesta lavoratori E-distribuzione
Sardegna

Protesta lavoratori E-distribuzione

(ANSA) – SASSARI, 4 MAR – “L’Enel calpesta la dignità e il rispetto dei lavoratori sardi, che chiedono solo di riavere una vita normale”. È la dura presa di posizione della segreteria regionale di Cisal FederEnergia. Oggi i lavoratori di E-distribuzione e i loro rappresentanti sindacali hanno manifestato davanti alla sede aziendale di Sassari, in via Carlo Felice. “La mancanza cronica di personale ha portato a una situazione

Advertisements
invivibile nei posti di lavoro – denuncia la sigla – A fronte dello stesso servizio da rendere alla clientela, centinaia di persone non sono più in organico”.
    “Chiediamo il ripristino dei turni della reperibilità ordinaria, come da contratto – insistono – ma l’azienda strumentalizza anche i bollettini di allerta meteo della Protezione civile per obbligare i lavoratori a extra turnazioni e sopperire alle gravi carenze in organico”.
    Della situazione non risentono solo i dipendenti. “Parliamo di straordinari che vanno dalle 100 alle 160 ore al mese, praticamente siamo rapiti alle famiglie”, attaccano i sindacati.
    Per tutte queste ragioni Cisal FederEnergia annuncia iniziative in tutta la Sardegna: “Faremo tappa in tutte le città dove esiste una sede di E-distribuzione per manifestare il nostro dissenso”.(ANSA).
   

Advertisements

Rispondi