Prima Pagina>Regioni>Sardegna>Sanità: flash mob a Isili, “potenziare l’ospedale”
Sardegna

Sanità: flash mob a Isili, “potenziare l’ospedale”

Flash mob davanti all’ospedale di Isili per chiedere il potenziamento delle strutture sanitarie dell’interno. A organizzare la manifestazione è stato il Comitato sanità bene pubblico Sarcidano Barbagia di Seulo. Il messaggio generale: no alla privatizzazione della sanità pubblica. Un invito a tenere conto anche dei piccoli ospedali nella mappa regionale della salute. Un potenziamento che – secondo i manifestanti – si gioca almeno in tre mosse: ripristino del

Advertisements
pronto soccorso nelle 24 ore, ritorno del reparto di medicina al terzo piano entro la fine dell’estate e apertura chirurgia giorno e notte con l’assunzione di nuovi specialisti.

 Altre richieste: Isili come presidio non stop della salute mentale, più investimenti nella prevenzione della salute globale della donna e riapertura della specialistica ambulatoriale.

Advertisements

I manifestanti, muniti di mascherina e a distanza regolamentare l’uno dall’altro, si sono sistemati nella rampa di accesso all’ingresso principale. E hanno esposto i cartelli che sintetizzano le ragioni della mobilitazione. Altri suggerimenti: rispetto per utenti e operatori, socializzazione e ripubblicizzazione del sistema sanitario, democrazia nei luoghi di lavoro. E ancora: stop finanziamento ai privati, ripristino servizio anestesisti 24 ore, creazione di un distretto autonomo Sarcidano Barbagia di Seulo. 
   

Rispondi