Prima Pagina>Regioni>Sardegna>Sardegna in moto, maggio il mese ideale
Sardegna Turismo

Sardegna in moto, maggio il mese ideale

 

Sardegna eletta dai motociclisti italiani come meta perfetta per le escursioni a maggio. L’isola è stata scelta da TrueRiders.it, portale del gruppo Valica, tra i più seguiti dai centauri.
Le motivazioni? I tornanti a picco sul mare e i sentieri che si perdono tra vegetazione. Ma anche il clima e la tranquillità: maggio è considerato il mese ideale proprio per le temperature miti e perché ancora non ci sono le grandi folle che si incontrano a luglio e agosto.

“La Sardegna – spiega il portale – è davvero il paradiso dei motociclisti, offrendo itinerari con le curve al punto giusto e panorami mozzafiato. La regione è famosa in tutto il mondo per le località balneari, ma per chi ama le due ruote l’entroterra è un’esperienza da fare una volta nella vita in sella alla propria moto”. Dove andare? TrueRiders.it suggerisce almeno tre itinerari. Non solo mare, ma anche zone interne. Il primo percorso parte infatti da Lanusei e arriva a Orgosolo.

Dal cuore dell’Ogliastra alla Barbagia di Seulo passando per il Parco Nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu, per arrivare poi ad Aritzo, ai piedi dei monti più alti dell’isola. Poi ancora i parchi archeologici di Lodine. E infine Orgosolo, il paese dei murales. Il secondo itinerario guarda verso la costa occidentale, da Alghero a Bosa. E qui si viaggia guardando il mare dall’alto attraversando 53 chilometri di strada panoramica.

Il terzo percorso è più a sud, da Iglesias a Buggerru con tappe a Fontanamare e alla laveria Lamarmora, struttura ad archi e colonne costruita a fine Ottocento. Poi ancora in sella verso Masua e la splendida valle, detta Canal Grande, protetta da pareti rocciose a strapiombo sul mare. Per raggiungere infine l’ultima tappa del tour, Buggerru, antico borgo minerario.

Rispondi