Prima Pagina>Ambiente>Spiagge sarde nuovamente “violate”
Ambiente Sardegna

Spiagge sarde nuovamente “violate”

 

Primi turisti che lasciano la Sardegna dopo un piccolo assaggio d’estate nei giorni successivi alla Pasqua e primo contro esodo con “sorpresa” per gli addetti alla security nei porti e aeroporti sardi.

Come evidenzia la pagina Facebook “Sardegna Rubata e Depredata”, che da tempo segnala i diversi ritrovamenti, sono state bloccate diverse scatole contenenti conchiglie e sassi, per diversi chili di materiale, e pacchetti con sabbia sottratta ad almeno sei spiagge tra le più belle dell’Isola, tra cui Is Aruttas nell’Oristanese, Cala Goloritzè in Ogliastra, Piscinas, sulla costa sud occidentale, e Villasimius nel Sud Sardegna. Si tratta del secondo sequestro nel giro di una settimana.
   

Rispondi