Il primo paziente forse che presenta sintomi da Covid19 al trigona  di Noto, ospedale,  già  depotenziato e destrutturato  da mesi  in ottemperanza di un piano sanitario specifico  che ha disposto la chiusura di quasi tutti i reparti, mettendo in ginocchio a livello sanitario l’ intera comunità  netina, e che oggi l’emergenza Covid19  sta facendo emergere . Se i malati di Covid 19 aumentassero come nel bergamasco o nel bresciano, non basterebbe neanche una task force  per un  recupero, sarebbe troppo complicato. La chiusura di molti reparti all’ospedale ” Trigona di Noto” e’ l’esempio di come molte volte si possa ravvisare una  violazione del  diritto alla salute .

Trigona Noto

 

La Redazione