(ANSA) – FIRENZE, 6 APR – La protezione civile nazionale risponde all’appello del prefetto di Firenze Laura Lega per arginare la situazione creatasi in alcune Rsa del Fiorentino dove si sono registrati casi di positività al coronavirus. Il prefetto ha chiesto con urgenza l’invio di operatori sanitari e sociali per sostituire quelli in quarantena e già lo scorso fine settimana sono stati effettuati i sopralluoghi nelle strutture più in difficoltà, dove saranno inviati nei prossimi giorni medici, infermieri e operatori socio sanitari in forze presso la protezione civile o l’Esercito. Le Rsa dove al momento è previsto l’invio di personale di rinforzo hanno sede nei comuni di Firenze, San Godenzo, Pelago e Dicomano. Sono strutture dove si sono verificati casi di positività al coronavirus sia tra gli ospiti che tra gli operatori e che, a causa del personale assente per Covid o in sorveglianza attiva rischiano di non garantire il servizio.
   

Rispondi