(ANSA) – TRENTO, 9 MAR – “In Trentino abbiamo un’età media dei malati di Coronavirus di 60 anni, che è più bassa di quella delle regioni limitrofe. Evidentemente stiamo intercettando casi di persone giovani che si muovono. Quello che dobbiamo fare è mettere in sicurezza le persone fragili, cioè gli anziani”. Lo ha detto il responsabile del Dipartimento di prevenzione, Antonio Ferro.

L’ospedale di Rovereto verrà utilizzato per i casi gravi di Coronavirus, mentre gli altri contagiati che hanno necessità di assistenza sanitaria andranno nelle strutture private come la Solatrix e Villa Regina di Arco. Lo ha precisato l’assessore alla salute della provincia di Trento, Stefania Segnana.

Attualmente a Rovereto sono stati allestiti 8 posti, tre dei quali sono già occupati, e sono previsti altri 12 posti, ha aggiunto il direttore dell’Azienda sanitaria trentina, Paolo Bordon, precisando che Rovereto diminuirà il numero di degenze di chirurgia per fare spazio all’emergenza Coronavirus.
   

Rispondi