(ANSA) – TRENTO, 20 NOV – Tecnici della Provincia di Trento oggi al lavoro per verificare la stabilità del monte Brione da cui ieri si è staccata una frana che ha provocato la chiusura della statale 240 di Loppio e Val di Ledro tra Riva del Garda e l’intersezione con la statale 249 in località Lido di Arco.

Oggi il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, accompagnato dai vertici della Protezione civile, ha effettuato un sopralluogo.  Fugatti ha incontrato il sindaco di Arco, Alessandro Betta, e il vice sindaco di Nago Torbole, Luigi Masato, rassicurandoli sull’impegno della Provincia nel mettere in sicurezza la zona e riaprire la strada.

Prima del sopralluogo al monte Brione, Fugatti si è recato in località Dietrobeseno per prendere visione anche della frana caduta sulla strada statale 350 di Folgaria – Val D’Astico. Allo stato attuale dei lavori si prevede di poterla riaprire al traffico entro il tardo pomeriggio di domani.
   

Rispondi