Prima Pagina>Regioni>Trentino Alto Adige>Valdastico: Fugatti, innesto su A22 a Rovereto sud
Trentino Alto Adige

Valdastico: Fugatti, innesto su A22 a Rovereto sud

(ANSA) – TRENTO, 27 MAR – Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha presentato oggi al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti una nuova ipotesi progettuale relativa all’autostrada Valdastico nord.
    La nuova ipotesi di tracciato anticipata da Fugatti mantiene il primo lotto che si sviluppa nella regione Veneto, già condiviso dalle amministrazioni, e per la parte trentina ipotizza l’innesto sulla A22 all’altezza di Rovereto sud.
    Anche alla luce della recente sentenza del Consiglio di Stato – sottolinea una nota del Mit – qualunque ulteriore valutazione del ministero non può prescindere da una ipotesi di tracciato complessiva. L’impegno delle Regioni è stato quindi quello di formalizzare l’ipotesi complessiva del tracciato sia per il lato veneto che per quello trentino, entro il prossimo 10 aprile, in modo che il ministero possa procedere con le sue valutazioni sia sul merito della nuova ipotesi sia in relazione all’adempimento degli impegni contrattuali dell’attuale concessionario.
   

Please follow and like us:

One thought on “Valdastico: Fugatti, innesto su A22 a Rovereto sud

  1. La Valdastico è un’opera la cui utilità non deve essere valutata da Trentino e Veneto ma almeno a livello nazionale per non dire europeo. Fa veramente sorridere Fugatti che la motiva come rilancio di Rovereto industriale o del Garda….l’utilità della Valdastico va ricercata esclusivamente negli scambi commerciali legati al corridoio del Brennero (scambi internazionali) e qui abbiamo la risposta nel senso che le merci transitano sul binomio gomma-ferrovia che passa per il QUADRANTE EUROPA di Verona…Insomma il tutto va visto in modo ben più ampio. La Valdastico aveva senso un tempo ove il trasporto su gomma era l’indirizzo da seguire ma oggi l’indirizzo è la ferrovia e l’attuale e futura TAV e TAC del Brennero ne decreta la fine. La A31 quindi non serve alla società e quindi il continuare a discutere sul dove farla uscire è assurdo e dannoso per chi abita nelle zone limitrofe al tracciato o alla uscita che vede intaccato il valore dei propri immobili. ecco qui sarebbe il caso che Fugatti quando parla su ipotetiche uscite e tracciati vari poi rispondesse di tasca sua sui danni alla società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *