E’ indagato dalla procura di Perugia per un presunto tentativo di sfruttamento a fini sessuali di due minorenni un ex religioso fermato con loro nei giorni scorsi alla periferia della città. Lo scrivono i giornali locali.
    Una vicenda sulla quale era intervenuta nei giorni scorsi anche la curia arcivescovile definendo il comportamento dell’uomo (che nel frattempo ha lasciato la città) “arbitrario e privo di ogni valore”. L’ex religioso, appartenuto alla Congregazione Benedettina Silvestrina, a seguito di vicende giudiziarie è stato raggiunto nel 2006 da un procedimento di sospensione cautelativa da ogni pubblica attività e funzione sacerdotale. Successivamente ha chiesto ed ottenuto l’indulto di essere liberato da tutti gli obblighi sacerdotali e religiosi.
    Coinvolto già in passato in vicende analoghe, è stato notato in strada con i ragazzi e quindi condotto in caserma dai carabinieri che poi hanno sentito i minorenni alla presenza di una psicoterapeuta.
   

Rispondi