Prima Pagina>Regioni>Umbria>Da Regione 3 milioni politiche attive lavoro
Umbria

Da Regione 3 milioni politiche attive lavoro

Con un investimento di circa 3 milioni di euro, uno destinato all’Area di crisi industriale complessa Terni-Narni, attraverso l’avviso “UmbriAttiva reimpiego”, la Regione ha reso operativo il nuovo assegno di ricollocazione, in versione umbra, con incentivi finalizzati all’assunzione che andranno da 5 mila a 14 mila euro per impresa. Lo rende noto il presidente della Regione Fabio Paparelli. “Con una platea potenziale di 900 ex lavoratori che percepiscono la Naspi, l’indennità mensile di disoccupazione – ha spiegato -, e 1.000 cassaintegrati, di cui circa 200 nel territorio provinciale di Terni e 800 in quello di Perugia – sottolinea Paparelli – ‘UmbriAttiva Reimpiego’ rappresenta un provvedimento importante che dà una risposta concreta alle persone che sono uscite, o che rischiano di uscire, dal mercato del lavoro, rimodulando una misura che il Governo nazionale ha, di fatto, abolito limitandola ai soli percettori del Reddito di Cittadinanza”.
   

Rispondi