Prima Pagina>Regioni>Umbria>Niente amichevole dopo tensioni tifosi
Umbria

Niente amichevole dopo tensioni tifosi

Annullata dopo qualche momento di tensione, ma nessun contatto, tra le tifoserie l’amichevole tra il Perugia calcio, serie B, e il Casarano, formazione di D, che si sarebbe dovuta disputare a Pietralunga.
    Ad assistere all’incontro si sono presentati una decina di sostenitori dei pugliesi che hanno preso posto sull’unica tribuna dell’impianto. Presenza che non sarebbe risultata gradita a quelli biancorossi, creando qualche momento di tensione. Con i tifosi del Casarano che si sono allontanati dallo stadio.
    Sono stati a quel punto i dirigenti del Casarano a decidere di non giocare ritenendo – si legge sulla pagina Facebook della società – “che non ci fossero più le condizioni ambientali per disputare la partita, seppur amichevole, nel rispetto dei propri tifosi e dei valori dello sport”.
    Quanto successo è ora al vaglio della digos della questura di Perugia. La polizia sta ricostruendo cosa sia esattamente successo prima dell’amichevole. Se l’ipotesi di pressioni, seppure verbali e non fisiche, dei tifosi del Perugia nei confronti di quelli del Casarano per farli allontanare dallo stadio e quindi non assistere al’incontro venisse confermata dagli accertamenti, la Questura di Perugia considera tutto ciò “molto grave”. Saranno quindi rapidamente valutati deferimenti all’autorità giudiziaria o l’adozione di daspo.

Rispondi