“La Tesei dimentica di essere una senatrice della Repubblica e di essere stata per un anno e mezzo parte di un Governo sordo alle richieste delle Regioni e dei Comuni italiani bocciando tutti gli emendamenti che, unitariamente, presentammo nell’ambito dell’approvazione del Decreto dignità per accelerare il processo di ricostruzione”: lo sostiene il presidente della Regione Umbria Fabio Paparelli in riferimento alle affermazioni sul fallimento della ricostruzione in Umbria.

“Inoltre – afferma Paparelli – Tesei in qualità di senatrice della Repubblica, a differenza di altri parlamentari del Pd e dei 5 Stelle, non ha mai inteso partecipare alle riunioni indette dal vice commissario alla ricostruzione per affrontare e provare a dare soluzioni alle criticità legate al alla ricostruzione in Umbria che sono state oggetto allora degli emendamenti al Decreto dignità, e recentemente di una mia lettera inviata al presidente del Consiglio Conte in occasione del suo insediamento”.
   

Rispondi