“Mi occupo di vita reale e non di spionaggio o di fantasia, c’è un’inchiesta e attendiamo sereni la sua conclusione”: il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, a Spoleto per il concerto finale del Festival dei Due Mondi, ha risposto così sulla vicenda dei presunti fondi russi alla Lega.

E alla domanda se fosse stata necessaria la precisazione di Palazzo Chigi sull’invito a Savoini si è limitato a dire: “domani mattina ho 40 rappresentanti economici al ministero, io penso ad occuparmi solo di tasse, lavoro, crescita e sicurezza”.
 

A una domanda sulla litigiosità all’interno del governo Salvini ha sottolineato: “Io mi occupo del mio, i numeri economici sono buoni e quindi bene così”.
   

Rispondi