Terremoto: sindaco Norcia, norme straordinarie come a Genova

(ANSA) – PERUGIA, 01 MAG – “Il lavoro è l’elemento di criticità che dovremo affrontare nella fase 2, 3 e anche 4 dell’emergenza Covid e per noi terremotati sarà tutto più complicato”: lo ha detto all’ANSA il sindaco di Norcia Nicola Alemanno.
    “Le aziende italiane oggi stanno ricorrendo ai loro risparmi per resistere alla crisi, le imprese del cratere i loro risparmi li hanno già spesi per tentare di superare la fase post terremoto”, ha sottolineato Alemanno. Che torna a chiedere al governo “norme straordinarie come quelle concesse per il ponte di Genova”.
    Lunedì i cantieri della ricostruzione post sisma del Centro Italia potranno riprendere a lavorare se saranno in grado garantire il distanziamento sociale tra i dipendenti. “La riapertura – ha detto – assume un significato importante in termini di speranza e fiducia, ma il legislatore prenda coscienza che servono norme di semplificazione che permettano di far partire la ricostruzione pubblica. Finora – ha concluso – non è stato speso un euro dei milioni che ci sono a disposizione per gli appalti pubblici”. (ANSA).
   

Exit mobile version