(ANSA) – AOSTA, 8 FEB – “Stupisce la presa di posizione di queste ultime ore da parte del presidente Erik Lavevaz.
    Evidentemente, al di là del Conseil Fédéral di lunedì, la decisione era già stata presa da tempo”. Così i movimenti Stella Alpina, Alpe e Uvp commentano la nota dell’Union Valdotaine in cui è stata confermata l’indicazione delle elezioni anticipate.
    “Il dato politico – proseguono i movimenti autonomisti – è che se la maggioranza uscente riconfermasse la componente autonomista a 16 e Rete Civica partecipasse con i suoi 2 componenti si potrebbe arrivare ad un nucleo di maggioranza che potrebbe essere resa più solida dall’intervento di altre forze politiche. Si potrebbe coinvolgere anche 21-22 consiglieri per lavorare ad un progetto di rinnovamento serio, credibile e stabile”.
   

Rispondi