(ANSA) – AOSTA, 30 MAR – La nomina di un Commissario in Valle d’Aosta “è urgente per dare una svolta e unificare la direzione dell’emergenza sanitaria in ambito ospedaliero e sul territorio”. E’ quanto sostiene Rete civica in una nota “considerato che la situazione creata dall’estendersi dell’infezione da Coronavirus in Valle d’Aosta sta assumendo caratteristiche ben diverse dall’inizio della crisi” e “viste le sollecitazioni provenienti da numerosi operatori per una diversa gestione unificata dell’emergenza sanitaria, volta a superare alcuni limiti sin qui rilevati soprattutto in relazione al carente approvvigionamento di Dpi e alla sottovalutazione, che purtroppo c’è stata, del rischio per gli operatori nei reparti ‘ufficialmente’ non Covid e nelle strutture socio-sanitarie del territorio”.

Il commissario – secondo Rete civica – “deve essere medico, avere comprovata esperienza nella direzione e gestione nel campo dell’emergenza e del Pronto Soccorso, avere esperienza nella gestione dei servizi di soccorso e di continuità territoriale, avere esperienza nella gestione dei servizi territoriali e conoscere la realtà territoriale valdostana”.
    
   

Rispondi