“Per andare incontro alle esigenze di famiglie e bimbi con disabilità, che necessitano di assistenza dedicata”, l’Assessorato regionale all’Istruzione ha avviato una sperimentazione rivolta alla scuola dell’infanzia nel periodo tra il 12 giugno e la conclusione delle attività didattiche. L’iniziativa si traduce con l’erogazione del servizio di assistenza, fino al 28 giugno, attraverso la proroga del contratto con la Società dei servizi che fornisce all’Amministrazione regionale gli operatori di sostegno alle Istituzioni scolastiche. “Abbiamo pensato fosse importante dedicare queste risorse al servizio di assistenza e di sostegno, anche educativo, ai più piccoli con disabilità – spiega l’assessora Chantal Certan – fino al termine effettivo dell’attività didattica, con particolare attenzione alle realtà più problematiche. Il progetto è al momento sperimentale, ma a seguito del monitoraggio sarà possibile fare ulteriori valutazioni per renderlo un servizio strutturale”.
   

Rispondi