Prima Pagina>Regioni>Valle d'Aosta>Frodi corsi piscine, chiesto abbreviato
Valle d'Aosta

Frodi corsi piscine, chiesto abbreviato

Hanno chiesto al gup – che ha rinviato l’udienza a settembre – di essere giudicati con il rito abbreviato gli imputati per frode nelle pubbliche forniture nel procedimento sui corsi di nuoto organizzati tra il settembre 2017 e il settembre 2018 nelle piscine regionali di Aosta, Verres e Pré-Saint-Didier.

Sono Nicola Abbrescia, legale rappresentante di Regisport, Gianluca Fea, nel cda di Regisport (è anche dirigente della struttura Edilizia residenziale dell’assessorato Opere pubbliche), Pamela Sorbara (abbreviato condizionato all’audizione di un teste) e Maurizio Fea, lei legale rappresentante di Asd Aosta nuoto e lui di Asd Natatio omnibus (che organizzano i

Advertisements
corsi). La Regione è parte offesa.
 
Per il pm Luca Ceccanti i corsi demandati alle due Asd erano, in difformità dal contratto tra Regione e Regisport (che nel giugno 2017 si è aggiudicata la gestione decennale da 5,3 mln delle piscine), a volte con durata inferiore (45 minuti anziché un’ora) e costo superiore al previsto (di 0,5 – 3 euro per ora).
   

Advertisements

Rispondi