(ANSA) – AOSTA, 25 GEN – Una Giunta regionale “con una prevalente componente tecnica”, bipartisan e unitaria che accompagni la Valle d’Aosta alle elezioni politiche ad ottobre e, nel frattempo, realizzi alcuni riforme legislative. Questa la proposta di Rete civica, presentata in una serie di incontri bilaterali avuti nei giorni scorsi con le forze politiche presenti in Consiglio regionale. Tra le priorità che- secondo rete civica – dovrebbero essere affrontate nei prossimi mesi figurano la norma di attuazione per le concessioni idroelettriche, la revisione della legge 6 sui servizi comunali associati, la riforma istituzionale, il disegno di legge sulla carenza di personale sanitario e la proposta di legge per l’Osservatorio antimafia. Rete civica vorrebbe anche sottoporre la proposta di riforma istituzionale a un referendum popolare.
   

Rispondi