Prima Pagina>Regioni>Valle d'Aosta>Regione, trovato accordo Rete civica
Valle d'Aosta

Regione, trovato accordo Rete civica

È stato raggiunto un accordo tra le forze di maggioranza (Union valdotaine, Alliance valdotaine, Stella alpina e Pnv-area civica Fv) e Rete civica per sostenere il governo Fosson. I contenuti dell’intesa sono inseriti in un documento – che prevede vari punti e una cronologia precisa – che sarà ora portato all’esame dei vari movimenti.

Rete civica, rilevanti obiettivi in accordo – “Un anno di grande impegno con rilevanti obiettivi istituzionali ed amministrativi scanditi da un preciso cronoprogramma”. Lo scrive il coordinamento di Rete Civica che ha dato il via libera all’unanimità all’accordo – “finalizzato ad una prosecuzione dell’attività del Consiglio e alla realizzazione di importanti riforme strutturali” – con la maggioranza regionale (ora al vaglio degli altri movimenti). “Di particolare rilevanza – prosegue la nota – è la decisione di realizzare in tempi brevi una riforma istituzionale che consenta agli elettori di scegliere direttamente una maggioranza, un governo ed un programma che durano una intera legislatura e realizzano quindi una stabilità amministrativa fondamentale per un buon funzionamento di tutta l’attività della Regione”.

Fosson, assunto impegno molto serio – Con l’accordo raggiunto tra maggioranza e Rete Civica “abbiamo assunto un impegno molto serio, di carattere tecnico-amministrativo”. Così il presidente della Regione Valle d’Aosta Antonio Fosson ha commentato l’intesa. “E’ stato un lavoro molto serio – ha aggiunto – che ora è al vaglio dei gruppi consiliari e dei movimenti. La legge sulla governabilità? E’ un’esigenza di tutti, su questo tema abbiamo trovato un percorso”.

Rispondi