Resta in carcere Patrick Marcel Mangeolle, il 45enne francese accusato di violenza sessuale, che nella serata di mercoledì 3 luglio ha assalito una diciannovenne aostana, a Gignod. Il Gip Giuseppe Colazingari ha oggi confermato il fermo di polizia giudiziaria e disposto la custodia cautelare in carcere. L’aggressore, in base a quanto è stato ricostruito dai carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Aosta e dalla squadra mobile della Questura, ha afferrato la giovane lungo una strada e l’ha spinta in un prato, tentando di violentarla. La vittima ha resistito e una sua amica, una minorenne aostana, ha iniziato a urlare, richiamando un automobilista di passaggio che, uscito dal veicolo, si è diretto verso il francese facendolo fuggire.
    L’aggressore è stato rintracciato da una pattuglia della squadra mobile dopo che i carabinieri avevano diramato le ricerche.
   

Rispondi