Prima Pagina>Curiosità>Lacrimo-terapia: in Giappone esistono le “lezioni di pianto”. Piangi che ti passa è il nuovo motto
Curiosità Salute

Lacrimo-terapia: in Giappone esistono le “lezioni di pianto”. Piangi che ti passa è il nuovo motto

Si chiamano Namida Sensei e sono i maestri di pianto, perchè per quanto sembri paradossale piangere fa bene, allenta lo stress e consente di esternare le emozioni che altrimenti formerebbero dei blocchi in noi. Lacrimoterapia per tutti!

(Greenme)

Il modo migliore per combattere lo stress e stare in salute? Piangere! Non a caso in Giappone, esistono i namida sensei, ovvero i maestri del pianto, pagati dalle aziende e dalle scuole per far sfogare dipendenti e alunni e preservare la loro salute mentale.

Partiamo da un presupposto: il pianto è una reazione fisica naturale del nostro corpo al dolore, alla tristezza, alla paura e a volte anche alla gioia e non va considerato come un segno di debolezza.

s

Se blocchiamo questa reazione non riusciamo ad esprimere fino in fondo le nostre emozioni. Il pianto può essere liberatorio, ma anche terapeutico, per questo i giapponesi fanno delle vere e proprie lezioni per aiutare le persone a liberarsi dalla rabbia, dal dolore o dalla sofferenza.

Ci sono tantissimi benefici apportati dal pianto. Piangere ci aiuta ad alleviare il dolore, a rilasciare lo stress, a migliorare l’umore, e ci permette di cambiare la nostra prospettiva su quella determinata situazione.

s

Secondo i namida sensei, le lacrime sono meglio della risata o del sonno e infatti propongono dei veri e propri corsi. Tra questi c’è Hidefumi Yoshida che, da cinque anni, insegna a piangere e la sua attività va a gonfie vele.

Cosa insegna esattamente? A lasciarsi andare, a non reprimersi, a guardare film romantici, ad ascoltare musica nostalgica o leggere libri su amori impossibili, insomma allenando i nostri occhi a piangere perché secondo i namida sensei, un pianto al giorno toglie il medico di torno!

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *