Prima Pagina>Salute>Per l’endometriosi ora ci sono le Linee Guida sull’alimentazione e il corretto stile di vita
Salute

Per l’endometriosi ora ci sono le Linee Guida sull’alimentazione e il corretto stile di vita

Saranno presentate in anteprima, mercoledì 21 aprile 2021, alle 21.00, in diretta Facebook e sul canale YouTube di A.P.E. Associazione Progetto Endometriosi – che unisce pazienti volontarie in tutta Italia, impegnate nel creare consapevolezza sulla malattia che colpisce circa 3 milioni di donne nel nostro Paese – le nuovissime “Linee Guida sull’alimentazione e corretto stile di vita per endometriosi”, frutto di un articolato lavoro interdisciplinare che ha coinvolto diversi nutrizionisti che da anni collaborano con l’associazione. Gli esperti, che conoscono bene la malattia, sulla base di evidenze scientifiche e anni di esperienza con le pazienti, hanno stilato una serie di suggerimenti per aiutare le donne che soffrono di questa patologia cronica a carattere infiammatorio, la quale ha origine dalla presenza anomala del tessuto che riveste la parete interna dell’utero, chiamato endometrio, in altri organi (ad esempio ovaie, tube, peritoneo, vagina e nei casi più gravi anche intestino e vescica).
Indicazioni utili che spaziano dalla scelta degli alimenti da portare in tavola fino al corretto stile di vita a cui approcciarsi per far progredire più lentamente la malattia, rendere meno dolorosi i sintomi, spesso invalidanti, e permettere alle terapie mediche di funzionare meglio. Quali alimenti consumare con moderazione per acuire i dolori, la dose, la frequenza con cui mangiare alcuni cibi, la ricerca della qualità e dell’origine del cibo su cui interrogarsi quando si va a fare spesa, quali tipi di sport prediligere. Sono questi alcuni dei temi che saranno trattati durante la diretta del 21 aprile, a cui parteciperanno, con la Presidente di A.P.E. Annalisa Frassineti, i professionisti che hanno redatto le Linee Guida: la dietista Arianna Rossoni e i biologi-nutrizionisti Beatrice Venturi, Elisa Brighenti, Ferdinando A. Giannone e Martina Scavone. Un’occasione per capirne di più e per fare domande live.
«Le Linee Guida sull’alimentazione e corretto stile di vita per endometriosi saranno a disposizione in tutti i centri specializzati che aderiranno all’iniziativa con una versione “in pillole” per le pazienti – spiega Annalisa Frassineti Presidente di A.P.E. -, inoltre, la versione completa sarà disponibile sul sito dell’Associazione. Si tratta di una serie di suggerimenti che devono ovviamente essere valutati insieme al proprio medico in base alla propria storia clinica, ma che racchiudono evidenze scientifiche e anni di esperienza con le pazienti».
Data l’importanza che l’alimentazione e lo stile di vita hanno sulla cura della malattia, l’A.P.E. ha deciso di investire una parte dei fondi raccolti grazie al 5×1000 sulla dichiarazione dei redditi, per creare uno strumento utile a disposizione di tutti.
L’appuntamento è il 21 aprile alle 21.00 sulla pagina Facebook “Endometriosi – APE ODV, organizzazione di volontariato” https://www.facebook.com/ApeOnlus e su YouTubehttps://www.youtube.com/user/APEonlusAssociazione
Sul sito dell’APE – www.apendometriosi.it – ci sono tutte le informazioni utili e i progetti, per aiutare concretamente le donne affette da endometriosi e per entrare a far parte della rete nazionale.
Per donare il 5×1000 a A.P.E. Associazione Progetto Endometriosi, ed aiutarla a diffondere consapevolezza, il codice fiscale da inserire in dichiarazione dei redditi è: 91130230351, firmando nel riquadro “Organizzazioni non lucrative di utilità sociale”.

Seguici sul nostro canale Telegram