Le rocce vulcaniche possono aiutare a prevedere le eruzioni: sono infatti una fonte preziosa di informazioni e alle tecniche per rilevarle è dedicata la nuova puntata di Geoscienze News, il TG web dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) realizzato in collaborazione con il canale Scienza&Tecnica dell’Ansa. Segue, come sempre l’aggiornamento sui terremoti avvenuti in Italia nelle ultime due settimane.

La struttura interna delle rocce viene esaminata con i raggi X, spiega Lucia Pappalardo, del Laboratorio di Microtomografia ai raggi X dell’Ingv. “Esploriamo le rocce con una tecnica molto simile alla Tac, ma può raggiungere la risoluzione del millesimo di millimetro”, ha osservato la ricercatrice.

Le analisi permettono di ottenere una mappa 3D del campione di roccia e forniscono in questo modo informazioni importanti su processi che avvengono nelle rocce vulcaniche. Permettono inoltre di ricostruire processi che aiutano a capire sia la dinamica delle eruzioni, sia i fenomeni premonitori. Questo significa che i risultati di queste indagini forniscono elementi utili a prevedere con maggio precisione le eruzioni vulcaniche.

Rispondi