Il centro di controllo della missione indiana Chabdrayaan 2 ha perso i contatti con il lander nelle ultimissime fasi della discesa sul suolo lunare.

Il centro di controllo a Bengaluru della missione Chandrayaan 2, dell’agenzia spaziale indiana Isro (Indian Space Research Organisation), ha perso i contatti con il lander quando il veicolo aveva quasi completato la discesa e si trovava nella fase in cui avrebbe dovuto cominciare una discesa verticale, per poi rallentare per posarsi al suolo in sicurezza. Contemporaneamente perdeva il segnale anche la stazione a Terra di Madrid della Deep Space Network della Nasa.


Il grafico indica in rosso la traiettoria prevista del lander Vikram e in verde la deviazione (fonte: ISRO)

“La discesa del lander Vikram è avvenuta come previsto e tutto si è svolto secondo le normali procedure fino all’altitudine di 2,1 chilometri”, ha detto il presidente dell’Isro, Kailasavadivoo Sivan. “Successivamente – ha aggiunto – le comunicazioni dal lander alla stazione di Terra è andata perduta. L’analisi dei dati è in corso”.

Il primo ministro indiano Narendra Modi ha inviato un messaggio di incoraggiamento ai tecnici dell’Isro: “l’India è orgogliosa dei suoi scienziati!”, ha scritto su Twitter “Hanno dato il meglio e hanno sempre reso l’India orgogliosa del loro lavoro. Questi – ha aggiunto – sono momenti nei quali dobbiamoessere coraggiosi, e lo saremo”.

Rispondi