Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Sogna come se dovessi vivere per te. La vita è troppo breve per sprecarla a realizzare i sogni degli altriOscar Wilde

A Ravenna la prima spiaggia della riviera romagnola accessibile a disabili motori gravi

Debora Donati ha realizzato a Punta Marina il progetto del marito Dario Alvisi, malato di SLA che sognava uno stabilimento balneare accessibile alle persone con gravi disabilità motorie, in grado di garantire a tutti la gioia di un bagno in mare
Stabilimento balneare accessibile
Il nuovo stabilimento "Tutti al mare, nessuno escluso" (foto Insieme a te/Facebook)

È stato inaugurato lunedì Punta Marina Terme di Ravenna il primo stabilimento balneare della riviera romagnola totalmente accessibile alle persone con gravi disabilità motorie. Tutti al mare, nessuno escluso" è la scritta che campeggia sul nuovo stabilimento, nato da un progetto di Dario Alvisi, 44enne di Faenza malato di Sclerosi laterale amiotrofica (SLA) recentemente scomparso, che ha lasciato il suo sogno in eredità alla moglie, Debora Donati, presidente dell’associazione Insieme a te. Il progetto nasce dall’esperienza personale mia e di mio marito Dario - spiega Debora a RavennaToday - Dopo che Dario è stato colpito dalla Sla, la nostra famiglia non ha più potuto vivere la gioia di un bagno al mare fino a quando abbiamo incontrato i volontari dell’associazione Io Posso. Grazie a loro l’estate scorsa, in Salento, Dario ha potuto fare ancora una volta il bagno in mare: un’esperienza talmente intensa che abbiamo deciso di renderla possibile anche in Romagna e così abbiamo costituito l'associazione. Quando Dario è mancato abbiamo lanciato la campagna di crowdfunding per costruire questo stabilimento balneare e per trasformare in realtà il sogno, restituendo la gioia di un bagno al mare a chi ne è stato privato”.

La nuova struttura si trova nell’area di spiaggia libera tra il bagno Chicco Beach e il bagno Susanna, in via della Fontana. Costruito in legno con pedane fisse e pannelli e attrezzato di speciali sedie galleggianti dotate di ruote che permettono alle persone con disabilità o colpite dalla Sla di accedere all’acqua, lo stabilimento è gestito dai volontari di Insieme a te, che presteranno servizio ogni giorno, per tutto il  mese di agosto, dalle 9 alle 19. Tutti gli spazi, gli strumenti e i servizi saranno messi a disposizione dei disabili in maniera del tutto gratuita.

Immagine rimossa.
I volontari dell'associazione "Insieme a Te"