Prima Pagina>Eventi>I 30 anni della Convenzione ONU per i diritti dell’infanzia
Eventi Sociale

I 30 anni della Convenzione ONU per i diritti dell’infanzia

Mercoledì 20 novembre, nell’Agorà del Consiglio regionale della Puglia, saranno celebrati i 30 anni della Convenzione ONU per i Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Per l’occasione il Garante dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Puglia Ludovico Abbaticchio ha pensato ad una giornata di divertimento e riflessione. Una giornata dedicata ai bambini ed alle bambine, ai ragazzi ed alle ragazze di Puglia, la nostra vera risorsa civica. La partecipazione festosa dei bambini e ragazzi si unirà all’informazione e all’approfondimento su tematiche legate a diritti, bisogni collettivi e interessi diffusi dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

L’appuntamento, animato dalle attività della cooperativa sociale Progetto Città, si svolgerà dalle 9 alle 13, in cui si alterneranno momenti performativi e di gioco per bambini/e e ragazzi/e, incontri di informazione e approfondimento su tematiche legate a diritti, bisogni collettivi e interessi diffusi dell’Infanzia e dell’Adolescenza a livello familiare, sociale, educativo, sanitario, ambientale, culturale, economico declinate in maniera specifica dal Garante e dai partecipanti al tavolo di discussione e confronto.
All’evento, curato e realizzato da Progetto Città, protagonisti saranno bambini/e e ragazzi/e tra i 6 e i 18 anni, che potranno partecipare come singoli utenti o gruppi classe di scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, adulti accompagnatori (insegnanti, genitori, educatori); giovani adulti e adulti interessati o coinvolti in attività di sostegno e promozione dei diritti, dell’educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva, del benessere, salute e prevenzione, della tutela, dell’ascolto e sostegno delle giovani generazioni.

La prima parte della giornata vedrà protagonisti bambini e bambine delle scuole primarie di primo e secondo grado, con la partecipazione di tre classi del Circolo Didattico Re David di Bari che sono state coinvolte, dal mese di ottobre, in un laboratorio di attività vocale, ritmiche, gestuali e coreutiche sul tema della musica jazz. Si esibiranno, insieme a due artisti jazz, in una selezione dei brani che sono stati oggetto del laboratorio musicale (dall’Inno d’Italia all’Inno europeo passando per Standard jazz). La seconda parte della giornata sarà a cura dei ragazzi e ragazze delle scuole secondarie di primo e secondo grado, con il coinvolgimento attivo di alcuni giovani attori (tra i 15 e i 17 anni) dell’Accademia teatrale Unika di Bari che, disposti tra il pubblico, proporranno monologhi sull’ambiente e brevi letture contro bullismo e stereotipi di genere.

Interverranno, oltre al Garante Ludovico Abbaticchio, Mario Loizzo (Presidente Consiglio Regione Puglia), Pietro Rossi (Garante Regionale dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale), Giuseppe Tulipani (Garante Regionale delle persone con disabilità), Don Vito Piccinonna (Caritas), Mario Trifiletti (direzione dell’Ufficio I dell’USR per la Puglia) e i Presidenti dei Tribunali per i Minorenni: Riccardo Greco, Bombina Santella e Lucia Raboni con il Procuratore presso il Tribunale per i Minorenni di Bari, Ferruccio De Salvatore, a conclusione dei lavori, il Garante presenterà la Pagina Facebook Garante dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza – Regione Puglia (@garanteminoripuglia).

Un nuovo strumento interattivo digitale che consentirà ai ragazzi, sia singolarmente sia come gruppi classe o appartenenti a altre istituzioni o organizzazioni, di avere una comunicazione diretta e costante con l’Ufficio del Garante. La pagina offrirà la condivisione di argomenti relativi a temi come sostenibilità del territorio e dell’ambiente, educazione alla legalità, relazioni, affettività, sessualità, scuola e famiglia. I ragazzi, da parte loro, potranno proporre contenuti relativi alle loro attività, esperienze, iniziative e avranno modo di poter contattare direttamente il Garante attraverso il servizio di messaggistica della pagina.