Il diciottenne veronese Davide Borghero riceverà il riconoscimento mercoledì alla Partita del Cuore in programma a Genova. Quando il compianto presentatore tv salvò la vita a una bambina con il suo gesto anonimo

Genova – Il premio Fabrizio Frizzi sarà consegnato al diciottenne veronese Davide Borghero, il più giovane tra i donatori di midollo osseo iscritti (nel 2017) al registro nazionale (Ibmdr) che ha sede all’ospedale Galliera di Genova. L’occasione è quella della Partita del Cuore, l’evento di spettacolo e solidarietà che da anni ormai caratterizza questo periodo. La gara si gioca mercoledì 30 maggio allo stadio Marassi di Genova.

Il motivo del premio assegnato al giovane Davide è nell’episodio di un anno fa, quando il ragazzo donò il midollo osseo a una paziente in attesa (l’anonimato è una prassi). Evento che nelle motivazioni è stato paragonato a quanto fece Fabrizio Frizzi quando nel 2000, iscritto al registro italiano dei donatori, donò il midollo a una bimba veronese di 11 anni che con proprio quel gesto speciale ebbe salva la vita. Molti anni dopo Fabrizio e la giovane Valeria si conobbero in occasione di una partita del cuore a Verona, tra l’altro città natale di Davide. Il filo rosso che unisce questi personaggi caratterizzerà la consegna del premio a Genova.

 

 

Rispondi